Article Image
Article Image
read

Ieri a proposito del nuovo logo brand di Prato mi sono permesso di postare su Facebook quanto segue.

Non so cosa accadrà per Prato. Vi aggiornerò di sicuro.

Intanto, dato che il post riscuote successo e l’idea piace, qui di seguito una mia riflessione tutorial sul tema. Mettere il logo di una città su Wikimedia Commons consente di attribuire a quel contenuto digitale una licenza libera. Se quella licenza libera è Pubblico Dominio facilita la diffusione del brand perchè diventa patrimonio di tutti, il che significa il riuso di quell’opera senza nessun vincolo. Questo sul brand cittadino ha dei risvolti interessanti in quanto (ad esempio) il cappellaio che vuol fare i cappelli di Prato può scaricare il logo e usarlo senza chiedere il permesso a nessuno, senza compilare moduli, senza citare nessuno. Lo stesso può fare il biciclettaio, il museo civico con i souvenir, lo stesso può fare il biscottificio etc etc… Insomma Wikimedia diventa un modo per dichiarare come potere usare quel simbolo. Questo ovviamente implica che chi lo ha ideato e realizzato (e quindi lo detiene come contenuto) lo rilasci con questo tipo di licenza. Dato che in queste ore arrivano richieste per capire come si fa anche per altre città linko qui la guida ufficiale di Wikimedia che vi supporta passo passo nel rilasciare un’opera.

In particolare create un account su Wikimedia Commons e procedete come segue.

  • Selezionate l’immagine che volete caricare

  • Nello step di attribuzione della licenza fate click su Usa licenza diversa e successivamente selezionate Dominio Pubblico.

  • Descrivete la vostra immagine con le informazioni richieste: descrizone, titolo, data di pubblicazione, categorie.

Fatto. Ed ora l’immagine è DI TUTTI SENZA VINCOLI. E’ buona norma associare comunque (specialmente ai loghi) alcune regole di uso in modo che chi usa quel brand sa quali sono le linee guida per farne un buon uso.

Provate e divulgate il nome della vostra città!!

Blog Logo

Matteo Tempestini


Published

Image

IlTempe

io, me e tutto quello che vi posso dire

Back to Overview